Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla privacy.

Nel 230°anniversario della nascita del grande compositore pesarese,si pubblica il "Duetto buffo di due gatti" composto nel 1825 e eseguito dall'ensemble flauto, pianoforte e canto della classe 1C del Corso ad Indirizzo Musicale.

Il "Duetto buffo di due gatti" di Gioachino Rossini mima in maniera ironica il dialogo tra due gatti.
E' una delle opere buffe più amate dagli ascoltatori di musica classica. È inevitabile non sorridere, mentre le due voci cantano, seguendo le indicazioni dello spartito, e imitano l’atteggiamento dei gatti. L’aspetto umoristico è dato, quindi, dall’incessante miagolare, che non risulta mai noioso o ripetitivo.
La prima parte è caratterizzata da vocalizzi più o meno estesi con lunghe linee melodiche, nella seconda parte il ritmo si velocizza per poi tornare all’andamento dell’inizio. Suoni lamentosi si alternano ad altri suadenti, ai momenti affettuosi fanno da contraltare quelli di astio con il classico “soffio” dei felini. Un brano ricco di sfumature, in cui i due gatti dialogano amichevolmente, litigano e si riconciliano, meravigliando per circa 3 minuti l’ascoltatore.

Si propongono inoltre alcune fotografie delle fasi di realizzazione. GALLERIA

"CANTO DI NATALE" è un opera liberamente tratta dal racconto “Christmas Carol”, una delle storie più celebri dell'autore inglese Charles Dickens, con le musiche e i testi dei canti di Gabriella Marolda e l'adattamento strumentale e il testo della narrazione a cura di Maria Silvia Cadelano e Cristina Masala.
Le riprese e il montaggio sono state realizzate da Ignazio Soddu.
La preparazione del lavoro, realizzato nell'ambito del progetto "Musica maestro!", ha avuto luogo nei mesi di Ottobre, Novembre e Dicembre, e dopo una pausa forzata legata all'attuale situazione epidemiologica, ha avuto conclusione con le registrazioni realizzate nel mese di Aprile.


I 6 brani musicali per flauto, pianoforte, batteria, canto e voce recitata narrano la redenzione di Ebenezer Scrooge, vecchio londinese avaro e burbero:
1. Natale è nell'aria
2. Il Fantasma del Natale passato
3. Il Fantasma del Natale presente
4. Il Fantasma del Natale futuro
5. Cambierò
6. E' Natale, è la festa.


Una storia che riflette sull'uomo, sul bene e sul male che vivono in noi e sulla possibilità del cambiamento.

Vedi le immagini

FOTO PER ARTICOLO

 

"YEDER RUFT MIKH ZHAMELE" è una straziante canzone composta dal musicista polacco Bernardo Feuer, scampato alla Shoah emigrando in Argentina.
Il testo è incentrato sul disperato pianto di un bambino ebreo che ha perso l'intera famiglia nei campi di sterminio per colpa delle atrocità dell'uomo.

"AUSCHWITZ" è una delle più celebri canzoni del cantautore Francesco Guccini che ha sempre inteso la musica non solo come diletto, ma anche come strumento di denuncia. Egli prende in esame il tema dell'olocausto e riflette in maniera più generale sulla guerra e la crudeltà umana.

Il tema portante del film "La vita è bella" di Roberto Benigni è stato ripreso (con l'aggiunta del testo) dalla cantante israeliana Noa, con il titolo "BEAUTIFUL THAT WAY".
Il testo, in lingua inglese, parla della bellezza della vita nonostante le avversità e vuole essere un invito a non arrendersi mai perché c'è sempre un altro gioco da giocare.

"DONA DONA" è una melodia del compositore ebreo Sholom Secunda che si è ispirato ad un vecchio canto tradizionale polacco.
Il testo si apre con un dialogo immaginario tra un contadino e il suo vitello che viene portato al macello, metafora della tragedia della deportazione nei campi di sterminio e rappresentazione della condizione del popolo ebraico. Si tratta di un disperato omaggio alle piccole vittime di tutte le guerre nel quale vengono accomunate le sorti dei bambini portati nei lager con quelle dei cuccioli di animali al macello.

Vi presentiamo le performance degli alunni registrate durante una diretta streaming dedicato ai genitori degli alunni. I video contengono anche alcuni brani che hanno partecipato al concorso musicale "Accordarsi è sempre possibile" di Trento conseguendo alcuni risultati importanti con le esecuzioni di gruppo. 
 

Saggi della classe 1 C

Saggi della classe 2 C

Saggi della classe 3 C

Video esecuzioni solistiche e in trio alunni 1C, 2C e 3C Classi Pianoforte e Flauto

Gli alunni delle classi di pianoforte e flauto 1C, 2C e 3C hanno ottenuto 6 PRIMI PREMI, 27 SECONDI PREMI e 20 TERZI PREMI al 1° Concorso Musicale Nazionale “Giovani Promesse” di Bergamo e al XXI Concorso Nazionale di Musica vocale e strumentale “Gavino Gabriel” di Siurgus Donigala.
I ragazzi si sono esibiti registrando dei video che vengono proposti come Concerto di fine anno scolastico.

PIANISTI CLASSE PRIMA

CANNAS IACOPO

Köhler : "Kuckuckswalzer" Op. 243 n°26 da "L'Amico dei fanciulli"

CHERCHI NICCOLÒ

A. Casella : "Galop final" n°11 dagli "11 Pezzi infantili"

FIGUS ANDREA PIERLUIGI

D. Kabalevsky : "Cavarlyman" Op.27 n°29

LONI BENEDETTA

J. S. Bach : Minuetto in si minore BWV 814

MEREU GIOVANNI

W. Gillock : "Journey in the night"

PINNA MARIA EMILIA

F. Schubert: Valzer sentimentale Op. 50 n°11

FLAUTISTI CLASSE PRIMA

CONCAS CRISTIANO

J. Rae : "The bottom line" - J. Rae : "Blowin cool"


DETTORI COSTANZA

R. Martin : "Flûtinette" - J. Rae : "Wimbledon waltz"

MEREU ANGELICA

E. Perruchon : "Petit matin" - J. Rae : "Hard Graft"

MIRAI ANDREA

J. Rae : "Curtain up" - J. Rae : "The guv'nor"

ZANDA MARIA ELENA

D. Dondeyne: "Io" - J. Rae : "Rum point"

PIANISTI CLASSE SECONDA

DONGU JESSICA GIULIA

T. Kullak : Witches' Dance Op.4 n°2 -

M. Schoenmehl : Il re delle capriole

GRANARA ALESSANDRO

F. Burgmüller : “La Chevaleresque” Op.100 n°25 -

N. Rota : “L'acrobata” dai 7 pezzi per bambini

MATZUZZI MATILDE

M. Clementi : Valzer n°VIII in sol maggiore - M. Glinka : “Polca russa” -

C. Nielsen : “Humoresque” dai 5 pezzi per piano Op.3 -

C. Chaminade : “Orientale” Op. 123 n°9

RINAUDO ALESSIA

E. Granados : Valzer poetico n°5

SENA MICHELA

R. Schumann : Danza fantastica Op.124 -

T. Oesten : “Dolly's dreaming and awakening” Op.202 n°4

SPIGA CHIARA

P. Wedgwood : “Motorway blues” - B. Bonsor : “Feelin'good”

FLAUTISTI CLASSE SECONDA

BUOSI ALICE

D. Hellbach : “Hello pepe” - C. D'Albert : “Peri waltzes”

CARBONI GIAMBATTISTA

D. Hellbach : “Nonchalance” - D. Hellbach : “Talk”

FERRU SABRINA

H. Gattermeyer: “Ritornell”

LOCCI ALESSANDRO

W. C. Veszely : “Zwei Schlösser”

MADEDDU GIOVANNI FRANCESCO

A. Rogers : “Sergeant stomp” - D. Hellbach : “Brasil”

MARONGIU LETIZIA

A. Rogers : “Ayers rock”

STERI DAVIDE

D. Hellbach : “Shelter” - D. Hellbach : “Play seven”

Settimino BE SEEING YOU!

Settimino CAMEL DANCE

Settimino DOGGY'S FLIRT

Settimino HEDWING'S THEME da Harry Potter

Settimino OPENING NIGHT

Settimino RAGTIME

PIANISTI CLASSE TERZA

CARBINI CAMILLA

F. Mendelssohn : Momento musicale Op.30 n°6 -

E. Satie : Gnossienne n°1

MASIA LORENZO

F. Schubert : Scherzo in si bemolle maggiore D 593 -

A. Khachaturian : Studio n°5 “Ivan is very busy”

MURRU FEDERICO

L. C. Daquin : “Le coucou” - F. Chopin : Notturno n°20 in Do # minore

SODDU CHIARA

M. Clementi : “Allegro con spirito” dalla Sonatina Op.36 n°6 -

F. Burgmüller : “La velocitè” Op.109 n°10

TERRANA GEMMA

J. N. Hummel : “Scozzese” - P. Wedgwood : “Champagne rag”

FLAUTISTI CLASSE TERZA

GUAITA ERICA

J. P. Ichard : “Elsa bossa” -

B. Pucihar : “At the Playground with Erica”

PILLONI ANNA

T. Muller : “La jolie écuyère”

Sestetto EN AVANT

TRIO CLASSE TERZA

ENSEMBLE ELSA BOSSA : ERICA GUAITA, FEDERICO MURRU, MATTEO MATZUZZI

J. P. Ichard : “Elsa bossa”

Sabato 8 Maggio, nel corso delle premiazioni del XXII Concorso Musicale Nazionale “Enrico Zangarelli” di Città di Castello (PG), la Commissione composta da docenti, musicisti, rappresentanti del MIUR ed esperti di multimedialità, dopo aver esaminato 130 video realizzati da 60 scuole provenienti da tutta Italia, ha assegnato il PRIMO PREMIO ASSOLUTO al video "La mia terra" realizzato dalle classi di Flauto e Pianoforte 2C e 3C del nostro Istituto che si sono anche aggiudicate un cospicuo riconoscimento in denaro.

Il video multimediale, unico premiato tra le scuole della Sardegna in gara, ha la musica come contenuto centrale, ma coinvolge anche altre discipline.

Il progetto è stato coordinato dalle docenti Maria Silvia Cadelano e Cristina Masala con la collaborazione di Laura Mula, Raffaela Pani, Harald Noli e Francesco Melis.

Le riprese e il montaggio sono stati curati da Ignazio Soddu.

L'importante riconoscimento, arrivato al termine di mesi di lavoro caratterizzati da estreme difficoltà legate all'attuale situazione epidemiologica, è stato accolto con doppia soddisfazione da docenti e alunni.

Sabato 29 Maggio, durante la settimana della musica a scuola, il video verrà divulgato sulla piattaforma INDIRE.

Con "Parola di Gianni Rodari!" la classe 3ª A di via Roma del nostro Istituto ha vinto il Contest Io leggo perché.
Dieci scuole selezionate in tutta Italia e la 3ª A tra queste. Una vittoria inaspettata, ma è una gioia grande perché è un lavoro effetto della resistenza alla pandemia e perché è stata una "diretta" gestita tra casa e scuola, attingendo alla parte buona del bagaglio lasciatoci in eredità dalla didattica a distanza.
Grazie bambini, grazie genitori; grazie a Stefania della Libreria Mondadori, con noi gemellata; grazie amici della classe per i tanti libri acquistati. E grazie a Gianni Rodari per essersi trattenuto con i bambini per un avvicinamento "a passione", che poi è quella da cui non ci si libera più.

Per chi volesse prendere visione del lavoro:

Anno dantesco 2021

Le classi II C e III C ad indirizzo musicale continuano le attività formative per la celebrazione dei settecento anni dalla morte dell'autore della Divina Commedia, il testo base della lingua italiana e simbolo dell'unità del nostro Paese.
L'obiettivo è quello di sottolineare la capacità creativa, l’attualità e la straordinaria leggibilità del grande poeta e di incoraggiare gli studenti più giovani ad avvicinarsi alle opere di Dante, fornendo loro strumenti per sviluppare una maggiore consapevolezza della storia linguistica nazionale e più ampia conoscenza del lessico, specialmente quello dantesco che è vivo ancora oggi.

Per visionare i lavori già svolti, ci si può rivolgere alla prof.ssa Raffaela Pani.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Un messaggio di pace dei bambini della scuola dell'infanzia di Monteponi.

Sulle note di Gam Gam di E. Botbol, il messaggio di pace dei nostri bambini in occasione della Giornata della Memoria. La pace per valorizzare il ricordo, l'affetto e la solidarietà! Questi i valori fondanti dei nostri percorsi dedicati alla scoperta dell'uguaglianza tra i popoli, all'interno del percorso di "Cittadinanza e Costituzione".
È stato un piccolo ma significativo evento.

Ascoltiamo il "Notturno N° 20 in Do diesis minore" di Fryderyk Chopin, eseguito al pianoforte da Federico Murru della classe III C Musicale, sotto la direzione della prof.ssa Maria Silvia Cadelano.
Pubblicato per la prima volta 21 anni dopo la morte del compositore, il brano, dedicato a sua sorella maggiore, viene generalmente chiamato "Lento con gran espressione", per la sua notazione del tempo e a volte anche"Reminiscenza".
Il pezzo veniva suonato dalla sopravvissuta all'Olocausto Natalia Karp per il comandante del campo di concentramento nazista Amon Goeth che rimase così colpito dalla sua interpretazione che le risparmiò la vita.
Questo fu anche il pezzo interpretato dal sopravvissuto all'Olocausto e famoso pianista polacco Władysław Szpilman (la figura centrale del film Il pianista del 2002 di RomanPolanski) durante l'ultima trasmissione in diretta della radio polacca il 23 settembre 1939 quando Varsavia fu assediata dall'esercito tedesco.
Anni dopo Szpilman suonò questo pezzo anche per l'ufficiale dell'esercito tedesco Wilm Hosenfeld al loro primo incontro (sebbene nella scena cinematografica corrispondente Szpilman interpreti una versione ridotta della Ballata n.1 in sol minore op. 23 di Chopin). Hosenfeld in seguito aiutò Szpilman a nascondersi e gli procurò da mangiare negli ultimi mesi di guerra.

Gli alunni della classe 2 A della scuola primaria di via Deledda interpretano il canto ebraico GAM GAM.