Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla privacy.

Con "Parola di Gianni Rodari!" la classe 3ª A di via Roma del nostro Istituto ha vinto il Contest Io leggo perché.
Dieci scuole selezionate in tutta Italia e la 3ª A tra queste. Una vittoria inaspettata, ma è una gioia grande perché è un lavoro effetto della resistenza alla pandemia e perché è stata una "diretta" gestita tra casa e scuola, attingendo alla parte buona del bagaglio lasciatoci in eredità dalla didattica a distanza.
Grazie bambini, grazie genitori; grazie a Stefania della Libreria Mondadori, con noi gemellata; grazie amici della classe per i tanti libri acquistati. E grazie a Gianni Rodari per essersi trattenuto con i bambini per un avvicinamento "a passione", che poi è quella da cui non ci si libera più.

Per chi volesse prendere visione del lavoro:

Anno dantesco 2021

Le classi II C e III C ad indirizzo musicale continuano le attività formative per la celebrazione dei settecento anni dalla morte dell'autore della Divina Commedia, il testo base della lingua italiana e simbolo dell'unità del nostro Paese.
L'obiettivo è quello di sottolineare la capacità creativa, l’attualità e la straordinaria leggibilità del grande poeta e di incoraggiare gli studenti più giovani ad avvicinarsi alle opere di Dante, fornendo loro strumenti per sviluppare una maggiore consapevolezza della storia linguistica nazionale e più ampia conoscenza del lessico, specialmente quello dantesco che è vivo ancora oggi.

Per visionare i lavori già svolti, ci si può rivolgere alla prof.ssa Raffaela Pani.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Un messaggio di pace dei bambini della scuola dell'infanzia di Monteponi.

Sulle note di Gam Gam di E. Botbol, il messaggio di pace dei nostri bambini in occasione della Giornata della Memoria. La pace per valorizzare il ricordo, l'affetto e la solidarietà! Questi i valori fondanti dei nostri percorsi dedicati alla scoperta dell'uguaglianza tra i popoli, all'interno del percorso di "Cittadinanza e Costituzione".
È stato un piccolo ma significativo evento.

Ascoltiamo il "Notturno N° 20 in Do diesis minore" di Fryderyk Chopin, eseguito al pianoforte da Federico Murru della classe III C Musicale, sotto la direzione della prof.ssa Maria Silvia Cadelano.
Pubblicato per la prima volta 21 anni dopo la morte del compositore, il brano, dedicato a sua sorella maggiore, viene generalmente chiamato "Lento con gran espressione", per la sua notazione del tempo e a volte anche"Reminiscenza".
Il pezzo veniva suonato dalla sopravvissuta all'Olocausto Natalia Karp per il comandante del campo di concentramento nazista Amon Goeth che rimase così colpito dalla sua interpretazione che le risparmiò la vita.
Questo fu anche il pezzo interpretato dal sopravvissuto all'Olocausto e famoso pianista polacco Władysław Szpilman (la figura centrale del film Il pianista del 2002 di RomanPolanski) durante l'ultima trasmissione in diretta della radio polacca il 23 settembre 1939 quando Varsavia fu assediata dall'esercito tedesco.
Anni dopo Szpilman suonò questo pezzo anche per l'ufficiale dell'esercito tedesco Wilm Hosenfeld al loro primo incontro (sebbene nella scena cinematografica corrispondente Szpilman interpreti una versione ridotta della Ballata n.1 in sol minore op. 23 di Chopin). Hosenfeld in seguito aiutò Szpilman a nascondersi e gli procurò da mangiare negli ultimi mesi di guerra.

Gli alunni della classe 2 A della scuola primaria di via Deledda interpretano il canto ebraico GAM GAM.

Vi presentiamo la scuola dell'infanzia di Monteponi con le immagini di alcune delle nostre attività.

Per vedere le altre attività, visitate la pagina Facebook della scuola dell'infanzia di Monteponi:

https://www.facebook.com/578184692524564/posts/1372726166403742/

Vi presentiamo la scuola dell'infanzia di via Deledda con le immagini di alcune delle nostre attività.

Per vedere le altre attività visitate la nostra pagina Facebook:

https://www.facebook.com/Scuola-dellinfanzia-Deledda-1686546571601789

Vi presentiamo la scuola primaria di via Roma con immagini delle attività svolte dalla classe quinta.

Il plesso si trova in una zona centrale della città, Reg. Palmari. Il caseggiato è unito alla scuola dell'infanzia che accoglie due sezioni.

Nell'edificio, su un unico piano, sono presenti tre aree: una ospita i locali della scuola dell'infanzia, le altre due sono utilizzate dalla scuola primaria. In ogni area, le aule si affacciano su un ampio androne dove sono stati allestiti spazi arredati, destinati ad attività didattiche di diverso tipo. L'area destinata alla scuola primaria, oltre alle classi, ospita la sala mensa per la scuola dell'infanzia e un’aula polifunzionale.

La scuola è dotata di LIM per ogni classe del plesso, secondo il progetto SARDEGNA DIGITALE finanziato dalla Regione,per l’arricchimento delle scuole del territorio delle nuove tecnologie multimediali.

Il caseggiato scolastico è circondato da un ampio giardino che è utilizzato come spazio ricreativo e per attività didattiche. Una parte di questo, già da alcuni anni, è utilizzato come orto curato dai bambini per la coltivazione di ortaggi, piccoli frutti ed erbe aromatiche locali.

Attualmente ospita 11 classi: 2 prime, 1 seconda, 2 terze, 3 quarte e 3 quinte.

Nel video vedrete immagini di alcune delle attività signficative svolte dai 52 alunni delle attuali classi quinte A, B e C.

Il corso ad Indirizzo Musicale dà agli alunni l'opportunità di studiare gratuitamente nel triennio della Scuola Media 4 Strumenti Musicali : Violino, Flauto, Pianoforte e Chitarra.
Ciascun alunno ha la possibilità di svolgere ( oltre alle due ore di educazione musicale ) altre 3 ore settimanali svolte in 2 rientri da 1 ora e mezza ciascuno : uno dedicato alla lezione individuale e l'altro alla lezione di musica d'insieme e/o teoria.
Gli alunni del primo turno che fanno lezione dalle ore 14.00 e che abitando lontano dall'istituto, non riuscirebbero a tornare a casa per il pranzo, possono mangiare a scuola sorvegliati da un docente.
Per essere ammessi alla frequenza del corso ad Indirizzo Musicale gli alunni dovranno fare apposita richiesta ( all'atto dell'iscrizione alla classe prima della Scuola Secondaria di 1° grado ) e sostenere una prova orientativo-attitudinale per cui NON OCCORRE SAPERE GIA' SUONARE UNO STRUMENTO MUSICALE.
Vengono ammessi a frequentare la classe 1a del Corso ad Indirizzo Musicale un numero di alunni corrispondente ai posti disponibili per ogni specialità strumentale prevista dal corso (generalmente 6 alunni per strumento).
L'Istituto offre in dotazione, per tutta la durata del Corso alcuni strumenti agli alunni che non lo possiedono e che non possono acquistarlo.
Generalmente, una volta che gli alunni acquisiscono padronanza esecutivo-musicale sono previste ( all'interno e al di fuori della scuola ) attività musicali in diverse formazioni ( solistiche, da camera e orchestrali ) finalizzate anche all'effettuazione di esibizioni e dimostrazioni didattiche, concerti pubblici, gemellaggi con altre scuole, rassegne, concorsi e manifestazioni artistiche.
Il nostro Istituto si è sempre distinto per i numerosi premi vinti nei concorsi.
In questo particolare momento storico, la pandemia in corso, purtroppo limita pesantemente la realizzazione di queste attività, quindi , finchè le condizioni di sicurezza non permetteranno le manifestazioni alla presenza del pubblico, si predisporranno elaborati multimediali che documenteranno il risultato del lavoro svolto.
In sede di esame di licenza verrà verificata, nell'ambito del previsto colloquio pluridisciplinare, anche la competenza musicale raggiunta al termine del triennio sia sul versante della pratica esecutiva, individuale e/o d'insieme, sia su quello teorico.
Alla fine del triennio gli allievi riceveranno un attestato di frequenza del corso ad Indirizzo Musicale con la relativa valutazione. Tale attestato potrà essere presentato alle Scuole Superiori come credito formativo.

"Letture per dire le cose da dire" è un'iniziativa della Classe 1ª A della Scuola primaria di via Roma (IC Pietro Allori Iglesias) svolta all'interno della Fiera del libro di Iglesias "Quid est veritas? Nel video sono raccontate le attività svolte in preparazione della Fiera del libro (con i bambini della classe, con gli ex alunni, con le mamme referenti); i momenti durante la fiera; le interviste fatte agli alunni dagli inviati di Rai3 Sardegna; un estratto del TG3 Sardegna andato in onda il 24 aprile alle ore 19.